Scoprite i siti turistici di Napoli, una delle più belle città d’arte Italiane: monumenti (palazzi, castelli, centro monumentale), Spaccanapoli (centro storico), musei, chiese e vie dello shopping (Riviera di Chiaia, via dei Mille, galleria Umberto Primo, quartiere Vomero).

Napoli e il capoluogo della regione Campania.

Museo Capodimonte, Napoli

museo Capodimonte Napoli

Progettato e costruito dai Borbone nel 1738 come reggia-museo. Nucleo essenziale delle raccolte, la collezione Farnese, contava alla fine del settecento oltre 1700 dipinti, insieme ad una selezione di arti decorative altrettanto imponente e inestimabile.

Museo archeologico nazionale

Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Il palazzo che ospita l’attuale Museo fu iniziato nel 1586 come cavallerizza. Nel 1612 Don Pedro Fernando de Castro, viceré di Napoli, incaricò l’architetto Giulio Cesare Fontana di progettarvi la nuova sede dell’Università.

Museo Madre

museo Madre Napoli

Il MADRE, Museo d’Arte Contemporanea DonnaREgina, si trova nel cuore storico di Napoli, sulla “via dei Musei”, a pochi metri dal Duomo, dal Museo Archeologico Nazionale e dall’Accademia di Belle Arti (Galleria d’Arte Moderna), lì dove si sviluppa l’antico quartiere di San Lorenzo.

Palazzo Reale

palazzo reale Napoli

Il palazzo reale di Napoli fu iniziato nel 1602 per la seconda città dell’impero spagnolo. Il progetto fu affidato all’architetto Domenico Fontana, tra i più famosi del tempo, disegnatore della Roma di Sisto V.

Basilica S. Francesco di Paola

Basilica di S. Francesco di Paola Napoli

In stile neoclassico, si ispira al Pantheon di Roma, fu fatta erigere da Ferdinando I di Borbone come ex voto per il recupero del regno nel 1816 dopo la caduta di Napoleone.

Galleria Umberto I

Galleria Umberto Napoli

1885, a Parigi la Torre Eiffel ancora non esiste, a Napoli la grande struttura in ferro e vetro diventa il simbolo della classe borghese e del millantato (e mancato) avvenire capitalistico della città.

Teatro san Carlo

Il teatro San Carlo è il più antico teatro operante d’Europa (1737). Le numerose testimonianze, tramandate da viaggiatori ed illustri visitatori, sono generalmente concordi nel celebrare la vastità e la bellezza della sala progettata da Antonio Mediano.

Castel dell Ovo

Castel dell Ovo Napoli

Il nome del castello si riferisce ad una leggenda: il poeta Virgilio, vi aveva nascosto un “uovo magico”, dotato del potere di difendere la città da qualsiasi catastrofe.

Castel Nuovo

Castel Nuovo e Maschio Angioino Napoli

Nel 1266 Carlo d’Angiò affidò i lavori ai francesi Pierre de Chaules e Pierre d’Angicourt. Durante il periodo angioino fra le mura di Castel Nuovo si verificò uno dei più noti eventi della storia medioevale: il “gran rifiuto” di Celestino V il 13 dicembre del 1294. Sempre nelle sue sale, il nuovo conclave elesse Bonifacio VIII.

Santa Chiara

Santa Chiara Napoli

La chiesa visse tre “epoche stilistiche”: la prima, “gotica”, con il monumento funebre di Roberto d’Angiò.

La Cattedrale di Napoli

La Cattedrale di Napoli (Duomo di Napoli)

La Cattedrale di Napoli (Duomo e Cappella del Tesoro di San Gennaro), fu voluta da Carlo I d’Angiò e fu completata da Roberto d’Angiò. Spesso restaurata, presenta notevoli sovrapposizioni di stili.

San Domenico Maggiore

San Domenico Maggiore Napoli

L’appoggio degli Angioini e delle varie dinastie, permise ai Domenicani di realizzare, con un continuo programma di rifacimenti, uno dei complessi monastici più vasti e più ricchi della città, sede della prima università napoletana.